Programma2019-04-30T13:19:23+00:00

Programma del candidato sindaco avv. Giuseppe Golini Petrarcone e delle liste che lo sostengono:

  • Bene Comune
  • Io Democratico
  • Orgoglio Cassinese
  • Dragonetti e Sambucci per Cassino
  • Polo Civico – Nuova Realtà
  • Cassino nel cuore

Nell’ottica di un incessante processo d’innovazione e trasparenza, si indica di seguito il programma delle attività che la coalizione intende realizzare nel prossimo quinquennio. Il programma è sintetizzato in 6 aree d’intervento con l’obiettivo di rendere la nostra Cassino una Città ad alto impatto turistico, equa, sicura, efficiente e sostenibile.

1. PARTECIPAZIONE ATTIVA E TRASPARENZA2019-04-30T11:12:23+00:00

Il nostro programma sarà caratterizzato dalla attivazione di processi partecipativi e di trasparenza, al fine di coinvolgere pienamente e responsabilmente i cittadini nelle scelte amministrative. Un impegno quindi, basato sulla volontà e capacità di rinnovamento che vuole rappresentare soprattutto un atto di stima e di fiducia nei confronti dei nostri cittadini. La partecipazione deve essere il fulcro per porre in essere decisioni condivise e per governare in modo trasparente e democratico. Il punto di partenza sarà la realizzazione del bilancio partecipato, per passare poi alle scelte di riqualificazione urbanistica, infrastrutturale, culturale, sociale e non ultima turistica.

Informazione e comunicazione

Al fine di garantire un’informazione corretta e puntuale bi direzionale : cittadino – comune – cittadino l’impegno sarà quello di utilizzare tutti i canali informativi compresi quelli telematici come ad esempio: costante aggiornamento del sito internet, presentazioni pubbliche, rendicontazione sociale (linee programmatiche del sindaco, bilancio sociale, bilancio ambientale), indagini sulla soddisfazione del cittadino rispetto ai servizi resi, trasmissione sul web delle riunioni del Consiglio Comunale, pubblicazioni comunali specifiche e settoriali. Si interverrà sulla comunicazione sociale ed istituzionale, ottimizzando i servizi comunali legati all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (tempi e certezza della risposta, orari flessibili) ed i servizi comunali legati allo Sportello Unico delle Attività Produttive (semplificazione amministrativa).

Efficienza

Dalla qualità dell’azione amministrativa, scaturisce la qualità dell’attuazione dei programmi e delle politiche pubbliche nonché la qualità dei servizi resi ai cittadini. Questo obiettivo implica l’assunzione di una grande responsabilità nella gestione e nella pratica della azione amministrativa. L’obiettivo che si intende perseguire, in continuità con quanto attuato nella passata amministrazione è sicuramente quello di favorire un processo di modernizzazione e razionalizzazione dell’organizzazione amministrativa dell’ente. Verranno attuate opportune azioni sull’allocazione delle risorse, sulla pianificazione economica e sul controllo di gestione, onde elevare la qualità e la quantità dei servizi erogati a parità di risorse finanziarie impiegate. Sempre nella stessa ottica e allo scopo di ottimizzare la gestione del personale, occorrerà aumentare l’erogazione di servizi e migliorarne, quindi, la qualità. Riconoscere “valore” al lavoro è un presupposto per generare valore aggiunto per i cittadini.  Per questa ragione, saranno proposte e definite un insieme di regole di comportamento che garantiscano il pieno utilizzo delle risorse interne e salvaguardino le competenze, le funzioni e i livelli di conoscenza e di specializzazione del personale dipendente, nonché le loro possibilità di sviluppo e di carriera. Sarà opportuno procedere alla ridefinizione delle strutture amministrative, tenendo conto del tipo di competenze interne necessarie nonché sperimentare soluzioni organizzative nuove considerando carichi di lavoro, efficienza e responsabilità, attraverso il metodo della condivisione. È necessario quindi, favorire la crescita di un ambiente del lavoro volto alla valorizzazione della capacità, passione e competenza sia per la progettazione che per la gestione ed il controllo di servizi.

Innovazione e Trasparenza dell’amministrazione

Innovare l’amministrazione pubblica significa soprattutto rendere trasparente l’attività amministrativa.

Sarà assicurata la pubblicazione nel sito del Comune di tutte le nomine e le designazioni di competenza comunale in altri organismi pubblici nonché, dei compensi corrisposti (anche per gli incarichi per i quali la pubblicazione non è prevista dalla legge in vigore).

Controlli amministrativi e semplificazione delle prassi amministrative

Una presa d’atto dei processi legislativi, regolamentari ed amministrativi in una logica di effettiva accessibilità, fruizione ed applicazione delle regole, riducendo all’essenziale gli adempimenti amministrativi e razionalizzando il più possibile le procedure: questo vuol dire semplificazione. Bisogna inoltre uniformare l’azione amministrativa al principio della libertà dell’iniziativa economica e dell’autodeterminazione, demandando all’Amministrazione la normale funzione di controllo e verifica dei presupposti.

In particolare Saranno poste in essere tutte le azioni volte: 1) Alla revisione dei regolamenti al fine di adeguarli ai principi suddetti ed alla normativa in materia di semplificazione statale e regionale. 2) All’eliminazione dei passaggi procedurali superflui e alla fissazione e all’osservanza rigorosa dei termini.

Prevenzione della corruzione

In coerenza con la vigente normativa anticorruzione l’Amministrazione comunale si impegna a dare concreta attuazione al principio di legalità ed alle misure in essa previste anche con specifico riferimento all’esecuzione degli appalti e/o delle concessioni pubbliche. Saranno attivati:

1) Processi di verifica e revisione delle procedure contrattuali e dei contenuti degli schemi contrattuali (appalti, forniture, servizi sopra e sotto soglia); 2) Revisione delle procedure e dei capitolati contrattuali, introducendo clausole che vincolino l’appaltatore a rispondere direttamente e integralmente di ogni eventuale illegalità risalente a subappaltatori; 3) Controlli sulle proprie strutture e sui risultati dell’attività e verifica del risultato atteso; 4) Controlli sull’esecuzione dei lavori e dei contratti.

Garanzie d’imparzialità amministrativa

Sarà predisposto un Codice di comportamento cui dovrà adeguarsi il personale con la finalità di garantire la massima imparzialità ed evitare situazioni di conflitto di interesse in coerenza con la normativa vigente.

Bilancio e tributi

L’azione amministrativa continuerà ad assicurare una corretta e sana gestione delle finanze comunali. Il Bilancio comunale, che dovrà rispettare i limiti del patto di stabilità secondo la vigente normativa, sarà redatto con rigore. Si farà ricorso a forme di finanziamento pubblico-privato per la realizzazione delle opere prioritarie, mantenendo da parte del comune un ruolo di controllo e di indirizzo generale. Sarà attuata una rigorosa politica per il recupero dell’evasione e dell’elusione dei tributi in modo da utilizzare le maggiori entrate per fornire sgravi alle fasce sociali più deboli. Occorrerà agire perseguendo l’equità fiscale con un sistema d’aliquote che tenga in considerazione tutti gli aspetti economico-sociali così da poter considerare un carico fiscale sostenibile per le famiglie.

2. UNA CITTÀ SICURA2019-04-30T11:14:01+00:00

Il controllo del territorio si realizza sicuramente attraverso la collaborazione con le istituzioni preposte, dotandole di personale, mezzi e risorse, ma le politiche per la sicurezza non possono limitarsi a ciò, poiché l’inclusione sociale, il sostegno ai più deboli, la garanzia di tutti i diritti, sono parte integrante di questa problematica. Il controllo del territorio è fondamentale, pertanto saranno riqualificati e istallati sistemi di videosorveglianza cittadina con la realizzazione di annesse centrali operative con l’utilizzo di telecamere, nelle zone più critiche della città (Parcheggi ed in particolare zona Stazione) in prossimità di siti di rilevanza Istituzionale (Tribunale, Comune). Obiettivo della nuova amministrazione sarà quello di chiedere alle Autorità preposte un potenziamento delle forze di polizia presenti in considerazione della vastità e complessità del territorio comunale.

3. UNA CITTÀ TURISTICA2019-04-30T11:22:53+00:00

Cassino (e Montecassino) che ha sulle spalle una storia millenaria deve contare su un piano per il definitivo riassetto e per la valorizzazione dell’inestimabile patrimonio storico.

Per questo motivo è stato redatto un Piano Turistico che sarà adottato con la più ampia forma partecipativa e che sarà lo strumento attraverso il quale si opererà al fine di consentire una crescita equilibrata della città e per procedere ad un migliore utilizzo del territorio.

Il Turismo

Il Turismo è uno dei settori sui quali concentrare l’azione amministrativa. Occorrerà quindi incentivare gli investimenti in tale settore, favorendo la riconversione, la ristrutturazione e l’ammodernamento dell’esistente, indirizzandosi verso un’offerta turistica allargata. L’afflusso turistico, oggi notevole grazie alle bellezze storico paesaggistiche di cui la nostra città è dotata e all’Abbazia di Montecassino, necessita di essere veicolato con un’offerta di servizi qualificati. Sarà importante creare sinergie con tutti i soggetti deputati. E’ necessario quindi, rafforzare la collaborazione con tutte le istituzioni locali e gli operatori del settore anche attraverso campagne pubblicitarie al fine di inserire l’offerta turistica all’interno di circuiti nazionali e internazionali. Altra azione prioritaria è quella di spingere sulla qualità dell’accoglienza. Ciò vuol dire cercare di attrarre tutte le potenzialità e le tipologie di turismo: dal turismo storico culturale a quello legato agli affari, sportivo, di famiglia, giovanile nonché quello termale. Saranno coinvolte le istituzioni scolastiche per la formazione, attraverso la Pro Loco, di guide turistiche. Per favorire la qualità dell’accoglienza si intende promuovere la carta dei diritti del turista, favorire la certificazione delle attività turistiche, sostenere la vendita di prodotti tipici all’interno della filiera corta, incentivare il turismo sociale e assistito creando un tessuto di strutture dedicate ai diversamente abili. Sarà inoltre opportuno rendere la città più accogliente anche per i camperisti, creando un’area attrezzata dotata di servizi, in modo da assicurare una permanenza confortevole. L’amministrazione porrà in essere azioni per accrescere il potenziale generativo di valore delle imprese agrituristiche, degli alberghi diffusi e della recettività tutta al fine di rendere più appetibile il sistema turistico locale. Si incentiverà la creazione di mercatini zonali per valorizzare tutto il territorio.

Infrastrutture

La chiusura della via d’accesso all’abbazia di Montecassino ai bus con l’obbligo di sosta in città potranno conferire una centralità strategica alla nostra Città. E’ necessario realizzare le opere complementari in sinergia con gli Enti interessati (ASI, ASTRAL, Amministrazione provinciale). Una priorità assoluta dell’amministrazione sarà quella di collaborare con gli enti e le società preposte per interventi mirati e per migliorare la qualità di vita dei pendolari costretti spesso a viaggiare in condizioni di grave disagio.

Mobilità

Sarà costituito un tavolo permanente del Traffico come strumento di dibattito e di confronto con le associazioni, le categorie economiche, gli esperti e gli enti che operano nel settore. Per rendere la vita più facile ai cittadini, sarà necessario rimodulare l’organizzazione della sosta in modo che sia più funzionale, venendo incontro alle esigenze di chi lavora nelle zone centrali. La redazione del PUT (piano urbano traffico) avrà un ruolo fondamentale poiché raccoglierà in un unico documento programmatico tutte le proposte ed indicherà le linee di assetto della mobilità cittadina. Inoltre dovrà migliorare le attuali condizioni ambientali, specie in materia di inquinamento atmosferico.

Oltre al controllo del traffico, da incentivare e ottimizzare anche altre azioni, sarà fondamentale migliorare la cartellonistica stradale, verticale e orizzontale, e rendere più funzionale l’illuminazione pubblica secondo standard di risparmio energetico, per offrire un servizio adeguato e per riqualificare l’arredo urbano.

Sarà fondamentale inoltre:

1) Migliorare la viabilità; 2) Manutenzione del manto stradale; 3) Estensione della pubblica illuminazione e potenziamento della stessa; istituire la copertura wi-fi nelle zone, in primis, di maggiore aggregazione e poi attraverso la collaborazione con l’Università degli Studi di Cassino l’estensione della rete gratuita in tutta la città.

4. COESIONE SOCIALE2019-04-30T11:14:59+00:00

Sostegno per i più deboli

Un occhio di riguardo si avrà al sostegno alle categorie più deboli con strumenti specifici. Saranno attivate politiche per il sostegno delle famiglie, in particolare per coloro che hanno gravi problemi di salute o di disagio sociale, destinando maggiori fondi per interventi diretti all’abbattimento di canoni e tariffe, alleggerendo dal pagamento dei tributi comunali i familiari che assistono i propri cari non autosufficienti a domicilio e le famiglie in comprovata difficoltà e/o a rischio di esclusione sociale. Particolare sinergia sarà prevista con l’ATER di Frosinone al fine di trovare soluzioni efficaci all’emergenza abitativa delle persone indigenti o, comunque con difficoltà economiche.

Cittadinanza e integrazione

Cassino, per la sua posizione geografica e per la presenza dell’Università degli Studi, ha assunto nel corso degli anni caratteri sempre più marcati di multiculturalità, quindi saranno adottate opportune politiche di accoglienza e di integrazione per evitare contrapposizioni sociali dannose, cogliendo gli aspetti di arricchimento culturale ed i benefici socioeconomici.

Si vuole attivare un processo di inclusione sociale degli immigrati, basato sulla correttezza, onestà e rispetto, monitorando costantemente il livello di integrazione. L’impegno sarà quello di interagire con essi promuovendo coordinamenti all’interno dei vari gruppi etnico-linguistici, di valorizzare la Consulta degli immigrati per discutere le questioni di grande interesse, di ottimizzare i servizi di orientamento, informazione, consulenza, di promuovere corsi di lingua e cultura italiana per stranieri in collaborazione con le scuole della città e le parrocchie, di promuovere percorsi didattici finalizzati all’accoglienza dei minori, di incoraggiare l’aggiornamento degli insegnanti sui temi dell’intercultura.

L’Ufficio H

Sarà fondamentale istituire un nuovo servizio rivolto ai disabili, alle loro famiglie e a tutti i cittadini, residenti e non, interessati ai problemi relativi al mondo della disabilità. L’Ufficio H si occuperà proprio di questo. Attraverso lo sportello informativo, assicurerà un’importante assistenza e promuoverà i diritti delle persone con disabilità. Attraverso il suo lavoro si potranno migliorare i servizi già erogati, garantire ed ampliare la protezione giuridica degli utenti. Grazie all’Ufficio H sarà possibile anche porre azioni concrete per i portatori di handicap e porre in essere interventi ad hoc in ambito di progettazione sociale in materia di autosufficienza e disabilità.

Gli anziani

L’amministrazione ha come obiettivo quello di fornire sempre maggiore assistenza ed una rete di servizi adeguati con la collaborazione fondamentale non solo delle famiglie interessate ma soprattutto dell’associazionismo laico e cattolico. La rete che si deve costituire intorno alla fascia della terza e quarta età deve avere come obiettivo quello di valorizzare e rendere parte attiva del tessuto sociale la Comunità degli anziani intesi come risorsa. Laddove ciò non sia possibile per le condizioni di salute si fornirà l’assistenza necessaria per aiutare gli anziani presso il loro domicilio. Saranno proposte attività di aggregazione, attraverso la fruibilità di appositi spazi, in cui verranno realizzate attività di animazione, gioco, teatro e altro. Saranno proposti dei corsi sia di attività motoria sia di natura culturale. Infine si vuole cercare di favorire la creazione di una forma partecipativa autonoma sia nel proporre che nell’organizzare attività in maniera libera e indipendente. Si proporrà una collaborazione fattiva attraverso l’interazione tra bambini e anziani per valorizzare l’esperienza di vita dell’anziano ed arricchire le conoscenze del bambino, Si cercherà di prevedere in bilancio una forma di aiuto economico per i nuclei familiari (dichiarati bisognosi dall’Assistente Sociale e verificati i requisiti di reddito) che abbiano un anziano o un malato in casa e la necessità di sostenere spese per badanti regolarmente assunte.

 

Le donne

La nuova Amministrazione orienterà  le proprie  politiche comunali verso l’uguaglianza di genere in piena attuazione dell’articolo 51 della Costituzione. Saranno adottati provvedimenti politici e amministrativi per la democrazia paritaria come ad esempio nella nomina della Giunta e attribuzione degli incarichi nel rispetto della democrazia paritaria e del principio della rappresentanza dei cittadini e delle cittadine. Saranno adottati Provvedimenti contro gli stereotipi di genere e incentivate le attività finalizzate alla tutela delle donne ed alla prevenzione e repressione del fenomeno della violenza sulle donne. L’amministrazione valorizzerà il ruolo della donna e si adopererà a realizzare e implementare i servizi necessari per garantire la conciliazione dei tempi di lavoro e cura della famiglia e dei figli.

Bambini

Il nostro obiettivo è realizzare una Città a misura di bambino e che permetta loro di vivere liberamente strade, piazze e giardini. A tale scopo saranno implementate le aree già presenti e realizzate ulteriori aree di gioco, spazi attrezzati e progetti mirati alla crescita del minore.

Volontariato e terzo settore

Si vuole consolidare ed estendere la collaborazione con il volontariato, con particolare attenzione verso chi si rivolge alle fasce più deboli della popolazione (portatori di handicap, ragazze madri, anziani, famiglie disagiate). Sarà prestata la massima attenzione alle cooperative sociali, che svolgono un ruolo strategico in virtù della loro natura no-profit, delle sensibilità e delle competenze di cui dispongono. Saranno agevolati e supportati i progetti per i cittadini diversamente abili, per gli anziani e per la lotta alla solitudine. Sarà garantita una fattiva collaborazione e sostegno alle numerose attività delle associazioni che si muovono all’interno delle più svariate realtà, perseguendo scopi sociali degni della massima considerazione.

Tutela Animali Particolare attenzione sarà posta anche nei confronti dei diritti degli animali con la creazione di strutture adeguate. Saranno coinvolte le associazioni riconosciute e saranno favoriti incontri nelle scuole per la sensibilizzazione al rispetto degli animali, insegnando l’applicazione delle leggi in vigore. I giardini comunali saranno dotati di adeguate aree di sgambamento riservate ai cani.

5. LO SVILUPPO COMMERCIALE2019-04-30T11:15:34+00:00

Una profonda crisi occupazionale attanaglia il territorio di Cassino e per l’Amministrazione Comunale ha l’obbligo di svolgere un ruolo fondamentale e attivo nella gestione della crisi riattivando un processo di sviluppo locale come soggetto propulsore e promotore e dove il privato possa muoversi liberamente in un mercato dinamico, ma opportunamente regolamentato. Secondo tale logica è quanto mai necessario avviare processi di programmazione condivisi e quindi prevedere interventi di sostegno con la partecipazione dei soggetti interessati. Le competenze degli imprenditori e delle loro associazioni verranno messe a disposizione dell’intera comunità per semplificare, ridurre e migliorare l’accesso ai regolamenti comunali in materia, per predisporre incentivi finanziari in convenzione con gli istituti di credito presenti sul territorio, per promuovere progetti di marketing territoriale, di sviluppo industriale per la riqualificazione di pubblici esercizi e attività artigianali, per organizzare eventi per la promozione del turismo, dell’artigianato e del commercio.

Commercio

Il commercio rappresenta una delle risorse fondamentali per l’economia cittadina, pertanto l’intento è quello di potenziare tale settore attraverso specifiche misure incentivanti. Sarà attivato un processo di mappatura delle attività esistenti ed operanti, nonché la verifica del patrimonio immobiliare destinato ad uso commerciale. Saranno incentivate le attività commerciali primarie non presenti nelle varie zone. L’intento è quello di rivitalizzare le zone centrali, anche al fine del ripopolamento delle stesse, l’Amministrazione comunale concederà incentivi, intesi come riduzione delle tasse di competenza comunale per chi intenda aprire nuovi esercizi commerciali, di somministrazione e di artigianato tipico nel centro storico cittadino. All’interno del palagio badiale potranno essere realizzati degli spazi a tempo per la promozione dei prodotti tipici locali

Il Mercato Comunale verrà potenziato nel suo ruolo di utilità sociale alla cittadinanza, favorendo la vendita di prodotti locali e rimodulando le tariffe per gli esercenti. Inoltre sarà cura della prossima amministrazione  ampliare la dotazione di servizi igienici.

Agricoltura

In collaborazione con le Associazione di Categoria saranno messe in collegamento le attività produttive del territorio (ragionando e progettando in un’ottica “comprensoriale”), puntando alla promozione dei prodotti di qualità della filiera agroalimentare attraverso iniziative specifiche, rivolte sia alle aziende agricole sia alla rete commerciale ed alla ristorazione.

Industria

Si intende attivare una capillare ricerca di finanziamenti europei, nazionali e regionali per finanziare azioni di riqualificazione, innovazione imprenditoriale, nuove tecnologie nonché interventi capaci di aumentare occupazione e reddito, mobilitando tutte le risorse proprie dell’amministrazione. Si opererà secondo due direttrici volte: 1) da una parte, a mappare il patrimonio esistente ed eventualmente incoraggiare la realizzazione di nuovi opifici industriali, snellendo le procedure amministrative ed elevando la dotazione infrastrutturale.

Sarà posta particolare attenzione per il sostegno di progetti imprenditoriali elaborati da giovani residenti nel nostro Comune. In tal senso saranno adottati provvedimenti riguardanti lo snellimento delle procedure autorizzative e concessorie per la localizzazione di nuove attività imprenditoriali e la riconversione di attività esistenti, definendo la tempistica ai fini del loro ottenimento. Inoltre si provvederà, dove possibile, ad adottare delibere inerenti le agevolazioni sugli oneri della finanza locale e concessori (tarsu, imu/tares, concessioni edilizie) per la localizzazione di nuove attività imprenditoriali e la riconversione di attività esistenti, nel rispetto dei vincoli della finanza pubblica.

L’occupazione

Sarà importante intensificare gli scambi culturali con altre realtà del Paese e con quelle estere finalizzandoli all’acquisizione di competenze trasferibili e ripetibili nel nostro territorio, sollecitando le istituzioni e gli enti competenti affinché si mettano in campo azioni determinanti per lo sviluppo dell’occupazione.

Verranno realizzate azioni di orientamento per giovani imprenditori, ai quali offrire consulenze su leggi a favore di nuove iniziative imprenditoriali, sulle possibili strutturazioni societarie e fiscali della propria attività, sulla preparazione delle pratiche necessarie, sulle tipologie di finanziamento, sulle modalità di accesso al credito, sulla preparazione di un business plan. Si favoriranno gli affidamenti ad imprese che garantiranno occupazione di personale locale, ovviamente nel rispetto della normativa e delle leggi vigenti.

Associazionismo

Al fine di favorire una maggiore partecipazione attiva, sarà dato notevole impulso al mondo dell’associazionismo anche attraverso un nuovo censimento al fine dell’istituzione di un albo aggiornato delle associazioni. Le libere associazioni e il volontariato rappresentano un patrimonio inestimabile sia dal punto di vista culturale, sociale ed economica per la Città.  Sarà doveroso fornire loro strutture idonee affinché possano operare, senza il condizionamento economico dell’affitto di locali, coltivando gli interessi dei cittadini, favorendo la socializzazione ed il dialogo, superando l’isolamento e l’individualismo della società moderna.

 

6. MANUTENZIONE E DECORO URBANO2019-04-30T11:16:10+00:00

Lo stile intrapreso dalla scorsa amministrazione Petrarcone per azioni di riqualificazione di Piazza San Giovanni e Parco Baden Powell, oggi sotto gli occhi di tutti, deve essere esteso anche ad altre zone della città per la creazione di altre “oasi” come la Villa Comunale, come anche alle periferie e a quegli spazi aperti presenti sul territorio comunale.

La riqualificazione dell’intera città di Cassina passa dalla manutenzione quotidiana e da interventi indispensabili per quanto concerne il decoro urbano. Una città pulita è sicuramente più accogliente e può sicuramente rimanere più impressa negli occhi dei turisti che la visitano. Cassino deve tornare ad essere bella ed in ordine. Sarà necessaria una pianificazione capillare sia per riuscire a recuperare il tempo perduto e sia per riorganizzare l’intero sistema della manutenzione.

7. POLITICHE GIOVANILI E CITTA’ UNIVERSITARIA2019-04-30T11:16:41+00:00

Un’amministrazione realmente innovativa deve necessariamente considerare il mondo della scuola, come imprescindibile punto di partenza di una diversa idea della società nella quale l’obiettivo principale deve essere quello di rivendicare la centralità della scuola. L’intento è quello di creare un coordinamento tra l’Amministrazione Comunale, gli enti pubblici sovracomunali, le associazioni portatrici di interessi, i genitori e il sistema delle scuole primarie e secondarie (insegnanti e ragazzi). Saranno attivate azione volte alla difesa del diritto allo studio (trasporto scolastico, mense, libri di testo, integrazione), saranno promosse azioni volte alla formazione interculturale, ambientale, alla salute e alla sicurezza e sarà dato nuovo impulso alle politiche dell’inclusione. Saranno favorite le attività di orientamento scolastico, gli scambi internazionali (gemellaggi, progetti europei le attività sportive e culturali legate ai percorsi extradidattici.) Saranno programmati interventi di miglioramento degli edifici scolastici, saranno adottate regole di efficienza energetica, bioedilizia e recupero dei rifiuti, condividendo le decisioni con docenti e genitori. Si intende consolidare ed ampliare i progetti scolastici legati a teatro, musica, lettura, giorno della memoria, attività interculturali, progetti specifici per diversamente abili ed educazione ambientale. In linea con la nuova normativa verrà completata l’informatizzazione di tutte le scuole. Verranno altresì realizzate campagne d’informazione periodica per l’educazione stradale in collaborazione con le Forze di Polizia e di educazione alla salute con l’ASL.

8. AMBIENTE E SPORT2019-04-30T11:17:18+00:00

Uno dei temi centrali del nostro programma è sicuramente l’ambiente. Nei prossimi anni, l’amministrazione darà un significativo contributo nella direzione del risparmio energetico, dell’efficienza degli impianti, dell’utilizzo di fonti rinnovabili, della riduzione dell’inquinamento atmosferico, del risparmio idrico, della riduzione della produzione dei rifiuti, dell’aumento della raccolta differenziata. L’azione amministrativa sarà anche di stimolo e di supporto all’iniziativa dei privati che vorranno migliorare l’efficienza energetica delle proprie abitazioni e adottare comportamenti ecosostenibili. Saranno attivate apposite campagne di sensibilizzazione nel confronto della cittadinanza e soprattutto presso le scuole.

Raccolta differenziata

L’obiettivo è volto al pieno raggiungimento degli standard europei di prevenzione, recupero e riciclo dei rifiuti urbani. Nell’arco del mandato sarà istituito un rigoroso sistema di controllo dei processi di smaltimento, domestici e industriali, volto a prevenire ogni forma di inquinamento ambientale. Verrà implementata la raccolta porta a porta e verranno create isole ecologiche.

Bonifiche e monitoraggi

Saranno attivate capillari forme di controllo sulla salubrità del territorio e sarà favorita l’attuazione delle bonifiche che interessano le aree industriali circostanti. Sarà incentivata l’opera di coinvolgimento degli enti preposti al fine di procedere nell’azione di monitoraggio di acqua, aria e suolo per le emissioni provenienti dalle zone industriali. Altro obiettivo importante è la riduzione dell’inquinamento elettromagnetico.

Energie rinnovabili

Si promuoverà l’implementazione ed il completamento di impianti fotovoltaici sulle coperture degli edifici del patrimonio immobiliare del Comune da considerare importanti risorse sia dal punto di vista ambientale che economico.

La nostra Città ha una forte vocazione sportiva ed eccellenze in varie discipline. Il nostro obiettivo è garantire un’offerta sempre più qualificata e fruibile, attraverso un processo di concertazione con gli operatori e gli utenti. Sarà prioritario continuare il rapporto sinergico con le Associazioni sportive. Purtroppo gli impianti sportivi presenti nel nostro Comune non consentono di soddisfare tutte le esigenze. Sarà prioritaria la realizzazione di una piscina comunale anche attraverso il reperimento di capitali privati inserita in un progetto che prevederà inoltre aree per altre discipline sportive. Particolare attenzione sarà dedicata agli sport della tradizione popolare. Ogni zona della città dovrà essere dotata di spazi pubblici o privati per favorire la pratica delle attività sportive. Al fine di sviluppare le potenzialità degli atleti e delle strutture vogliamo incentivare gli stage di perfezionamento sportivo, attraverso le scuole estive e gli eventi di alto livello, grazie anche al grado d’eccellenza in tale campo la nostra città è stata in grado di realizzare.

9. RIGENERAZIONE URBANA2019-04-30T11:17:46+00:00

La Rigenerazione Urbana rappresenta per noi un mezzo per migliorare la vita dei cittadini. Un importante impulso per rilanciare zone vicino al degrado mettere in campo interventi urbanistici di qualità. Tutte le regioni italiane si stanno attrezzando per rilanciare le zone periferiche e anche la Regione Lazio ha approvato una propria legge per la rigenerazione urbana e il recupero edilizio in sintonia con i decreti nazionali. Alla luce di tutto ciò l’approvazione in consiglio comunale delle indicazioni fornite dall’ente regionale dovrà essere uno dei primi atti della nuova amministrazione comunale. L’intenzione è quella di rigenerare, anche per contrastare i danni legati alla sismicità e per efficienza energetica, gli immobili presenti sul suolo nazionale e di adeguarla agli standard più elevati.

Come si legge in uno dei maggiori siti italiani sulla Rigenerazione Urbana: “gli effetti positivi sull’ambiente e in abbinamento all’utilizzo di materiali eco-compatibili e al ricorso a fonti energetiche rinnovabili determina un miglioramento significativo dello spazio collettivo urbano. La rigenerazione dunque apre a nuovi orizzonti, recupera il passato e lo trasforma in futuro”.

Il Candidato Sindaco

Avv. Giuseppe Golini Petrarcone